La quarta rivoluzione industriale e le nuove tecnologie

La quarta rivoluzione industriale e le nuove tecnologie

Si chiama Industria 4.0 il nuovo orizzonte di una produzione e di una distribuzione che diventano più smart vale a dire più intelligenti, più veloci e più efficienti grazie a un mix tecnologico di automazione, informazione, connessione e programmazione.

Che cosa si intende per industria 4.0?

La quarta rivoluzione industriale, quella del mondo iperconnesso per mezzo delle tecnologie abilitanti, risponde a un’esigenza di crescita e innovazione delle realtà industriali. Secondo una classificazione del Politecnico di Milano, le tecnologie abilitanti possono essere ricondotte a due macrogruppi: quelle legate all’informazione (Information Technology) e quelle relative alle operation (Operation Technology).

Ti potrebbe interessare anche: Tre cambiamenti fondamentali per i business post Covid-19

Per parlare del primo gruppo facciamo riferimento alle tecnologie dell’Internet Of Things, basate su smart objects e reti intelligenti, dell’Industrial Analytics, capaci di estrapolare e sfruttare le informazioni nascoste nei Big Data, ed infine quelle del Cloud Manufacturing, che sfruttano la rete per garantire accesso immediato e condiviso a molteplici risorse manifatturiere.

Le Operation Technology includono invece tecnologie più analoghe al settore della robotica come i più recenti sistemi di produzione automatizzati (Advanced Manufacturing), i dispositivi wearable e le nuove interfacce uomo-macchina (Advanced Human Machine Interface) e, infine, le nuove tecnologie di stampa 3D o Additive Manufacturing.

Migliore produttività con l’industria 4.0

L’innovazione tecnologica e digitale applicata alle imprese industriali e manifatturiere è in grado di abilitare l’interconnessione e la cooperazione delle risorse, ecco perché l’83% dei leader di produzione afferma che l’industria 4.0 è estremamente importante per le loro aziende.

Se ci focalizziamo sulla produzione, questa rivoluzione prevede in genere l’applicazione di sensori di apparecchiature, controlli e altri dispositivi, che vengono collegati in rete, condividendo i dati per richiedere cambiamenti automatizzati all’interno della produzione e per fornire ai dirigenti informazioni per il processo decisionale digitale e analisi.

Cosa migliora?

La produttività, la redditività e la qualità del prodotto.

Perché Scegliere il Cloud per la tua azienda?

12 motivi che renderanno più facile la tua scelta

L’intelligenza è spesso guidata dalla connettività dei dispositivi, dall’integrazione verticale dei dati di sensori/macchine in un processo aziendale orizzontale. Questa convergenza IT/OT consente di meccanizzare le operazioni di produzione. I segnali di domanda innescati dalla macchina vengono seguiti da veicoli a guida automatica per fornire i materiali giusti direttamente dal magazzino a ciascuna stazione di produzione. Le ispezioni visive di qualità in linea sono automatizzate sulla base dell’intelligenza artificiale per aiutare le aziende manifatturiere a identificare i difetti nelle prime fasi del processo di produzione e a un costo inferiore, con errori umani ridotti per accelerare il processo di ispezione.

Industria 4.0 non è quindi solo una questione di informatizzazione e connessione tra macchinari e prodotti, ma un cambio di modello culturale e organizzativo, possibile solo dalle nuove tecnologie che sono in grado di creare interconnessione. Allo stesso tempo non è da dimenticare che il futuro appoggia la sostenibilità, con lo scopo di minimizzare gli sprechi e riduzione dell’impatto ambientale, qui si parla già di Industry 5.0, un paradigma ancora in evoluzione.

Contenuti che potrebbero interessarti
ERP nel settore MED

ERP nel settore del medical device

L’ERP nel settore del Medical Device sta contribuendo a creare nuove opportunità e competere con i concorrenti. Sono notevoli le ragioni per investire nel software: migliore gestione di documenti e dati, coformità, monitoraggio dei prodotti etc.