La digitalizzazione delle imprese in Italia

La digitalizzazione delle imprese in Italia

L'accelerazione verso la digitalizzazione sta portando le aziende a cogliere numerose opportunità. In quest'ottica anche i principali players del settore investono per rimanere competitivi e offrire servizi integrati.

Il processo di digitalizzazione delle imprese non è facile, ma, per le aziende che abbracciano la digital transformation si aprono lungo la strada grandi opportunità.

Digitalizzare le imprese non significa semplicemente utilizzare le tecnologie digitali ma sfruttarle per diminuire i costi, condividere informazioni da remoto e più velocemente e, infine, rendere più agili i flussi di lavoro e i processi grazie all’applicazione dell’automation.

La rilevazione ISTAT sullo stato della digitalizzazione delle PMI

L’ISTAT ha recentemente pubblicato il suo report annuale “Imprese e ICT”.

La “Rilevazione sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle imprese” offre una panoramica sull’utilizzo delle tecnologie digitali nelle imprese italiane con almeno 10 addetti.

Dallo studio emerge che nel 2021, il 60,3% delle piccole e medie imprese (PMI) italiane ha raggiunto un livello base di digitalizzazione. Un dato positivo, se confrontato con il 56% che corrisponde alla media dei 27 paesi dell’Unione Europea. L’obiettivo europeo di digitalizzazione da raggiungere entro il 2030 è, però, del 90%.

Nell’infografica realizzata dai dati Istat, si nota come analizzando il livello di digitalizzazione per numero di addetti, l’80% delle imprese, che hanno tra i 10 e i 49 dipendenti, si colloca ancora a un livello basso o molto basso di adozione dell’ICT. Il restante 20% si posiziona su livelli alti o molto alti di digitalizzazione.

I livelli di digitalizzazione più alti si ritrovano, invece, nelle imprese con più di 250 addetti, a riprova del fatto che la dimensione delle imprese influenza fortemente l’introduzione delle tecnologie.

La digitalizzazione delle imprese in Italia

Le tecnologie più utilizzate

Per quanto riguarda le tecnologie adottate, il rapporto ISTAT valuta il comportamento delle imprese rispetto a 12 caratteristiche specifiche che contribuiscono alla definizione dell’indicatore composito di digitalizzazione denominato Digital Intensity Index.

Nel 2021 ci sono stati lenti miglioramenti nell’area del commercio elettronico delle PMI, tanto che il 18,9% delle imprese con almeno 10 addetti ha aumentato la vendita online per fronteggiare la situazione di emergenza sanitaria.

D’altro canto, importanti accelerazioni sono state, invece, riscontrate nell’adozione di servizi cloud di livello intermedio o sofisticato con il 60% delle PMI che, nel corso del 2021, li ha acquistati.

Quasi il 60% delle imprese adotta software gestionali di condivisione delle informazioni come ERP (32,3%) e CRM (27,1%).

In crescita l’uso dei social media: circa il 50% delle imprese sono presenti su un social media. Il dato più interessante, però, è quello del 27% delle imprese che utilizza due social media, facendo registrare, rispetto al 2017, un aumento di +10 punti percentuali.

AI e IoT: tecnologie in crescita

Nel 2021 il 32,3% delle imprese, con almeno 10 addetti, utilizza dispositivi IoT. Il dato è molto incoraggiante poiché la media Ue27 è del 29%.

Una nuova sezione del questionario è stata dedicata all’utilizzo di tecnologie di Intelligenza artificiale (IA) legate a specifiche finalità aziendali. Il 6,2% delle imprese ha, dunque, dichiarato di utilizzare sistemi di Intelligenza artificiale.

Nell’infografica sono state approfondite le funzioni aziendali in cui vengono più spesso adottati sistemi di intelligenza artificiale.

Si nota che gli ambiti sono relativi ai processi di produzione (31,8%), ad esempio per la manutenzione predittiva o il controllo qualità della produzione, alla sicurezza informatica (26,6%), alla funzione di marketing o vendite (24,0%), ad esempio per attività di assistenza ai clienti o campagne promozionali personalizzate e alla gestione d’impresa (21,6%) per l’analisi dei dati a supporto degli investimenti o per effettuare previsioni di vendita.

Centro Software investe sul know-how e sulle competenze di Innoova

In quest’ottica di accelerazione verso la digitalizzazione che sta investendo il paese, si spiega la collaborazione strategica annunciata da Centro Software e Innoova, al fine di offrire competenze estese e know-how integrato.

Capacità di innovare, chiarezza degli obiettivi e continuità aziendale, sono alcuni dei valori condivisi da Innoova e Centro Software, la cui unione ha l’obiettivo di realizzare le migliori sinergie per governare l’intero processo di trasformazione digitale delle imprese.

Grazie alle competenze trasversali maturate operando in 15 settori, attraverso 5 business unit, con più di 5000 clienti e la presenza di 150 tecnici e consulenti applicativi presenti nei punti nevralgici del territorio nazionale, la partnership tra Centro Software e Innoova contribuisce a diffondere in Italia le evoluzioni tecnologiche e cultura digitale.

Roma assume, dunque, il ruolo di nuovo polo di eccellenza in cui si concentrano le migliori sinergie per offrire alle imprese non solo i software ERP di ultima generazione sviluppati da Centro Software, ma anche tutte le nuove tecnologie che consentono di automatizzare i processi aziendali e incrementare le opportunità di business.

L’integrazione tra le soluzioni tecnologiche di Innoova e la completezza funzionale delle soluzioni ERP di Centro Software, permette oggi alle aziende di raggiungere in poco tempo i massimi livelli di automazione e competitività, caratteristiche indispensabili per crescere ed essere protagonisti anche nell’era digitale.

La rilevazione ISTAT: Imprese e ICT

Contenuti che potrebbero interessarti
La quarta rivoluzione industriale e le nuove tecnologie

La quarta rivoluzione industriale e le nuove tecnologie

Si chiama Industria 4.0 il nuovo orizzonte di una produzione e di una distribuzione che diventano più smart vale a dire più intelligenti, più veloci e più efficienti grazie a un mix tecnologico di automazione, informazione, connessione e programmazione.

B2B post Covid

Come si è evoluto il settore B2B a causa del Covid

Il processo di digitalizzazione ha subito un’accelerazione improvvisa con il Covid-19, coinvolgendo diversi settori; tra questi le vendite B2B.
Acquirenti e venditori sono passati al digitale, attivando talvolta, il proprio canale e-commerce.

software documentale

Perché adottare un software documentale per la tua azienda?

I documenti, sia cartacei che elettronici, svolgono un ruolo fondamentale in qualsiasi attività commerciale. La gestione di questi può essere un compito difficile, ecco perché adottare un software documentale per l’azienda può portare ad avere vantaggi organizzativi.